Ecco la risposta alle principali

F.A.Q.

Hai delle domande specifiche alle quali non hai trovato risposta?

Visita la pagina CONTATTI e scrivici direttamente...

...ma prima, dai un’occhiata a queste F.A.Q.!

Dimmi la verità: hai sempre voluto provare l’epilazione definitiva tramite laser a diodo, ma ti ha sempre spaventato l’idea del dolore, vero?

Magari fai già abitualmente la ceretta e ora hai paura che il dolore del laser possa essere persino PEGGIORE.

Oppure hai provato in passato la luce pulsata, che obiettivamente un pochino brucia, e temi che il laser possa essere la stessa cosa.

Se è di questo che ti stai preoccupando, permettimi di tranquillizzarti.

Non solo i laser che usiamo nel nostro centro sono assolutamente sicuri e tutti fabbricati RIGOROSAMENTE in Europa, ma ti posso promettere che sono anche praticamente INDOLORI.

Beh, ovviamente, un massaggio rilassante è un’altra cosa, ma, in ogni caso, la sensazione che sentirai non sarà né bruciore né dolore.

Al massimo sarà un lieve pizzicore, come una piccola punturina.

Questo perché comunque l’impulso luminoso del laser deve arrivare a colpire e bruciare il bulbo pilifero.

Ma nulla di neanche lontanamente paragonabile al dolore della ceretta!

Perché posso prometterti che sarà praticamente indolore?

Perché i laser che usiamo sono tutti dotati di un vetrino di raffreddamento che scende fino a 0 gradi.

Cosa significa questo?

Significa che la parte del corpo che avrai deciso di trattare verrà praticamente “anestetizzata”, grazie alla bassissima temperatura del vetrino.

Ecco perché non sentirai praticamente nessun tipo di dolore.

Tra l’altro, proprio grazie a questa sua caratteristica intrinseca, il vetrino non si surriscalderà, evitando così di sottoporre la tua pelle a pericolosi sbalzi di temperatura.

Detto in parole povere?

Tu ti rilasserai sul lettino, mentre la nostra operatrice ti farà il trattamento, senza praticamente avvertire il minimo dolore se non un leggero pizzicore e senza surriscaldare la tua pelle.

Molte donne, infatti, mi chiedono spesso: “Ma Alessandra, come fa a funzionare così bene nonostante non faccia affatto male?”

Ecco, questo è possibile proprio grazie all’enorme potere di raffreddamento del vetrino contenuto nei nostri laser.

Per farti capire cosa intendo, è come ricevere una anestesia locale, ma senza in realtà fare alcuna iniezione.

Per quanto riguarda il viso, noi ci dedichiamo – se possibile – ancora maggiore attenzione e cura, perché sappiamo che si tratta della zona più delicata ed esposta di tutto il corpo.

Qui, il discorso della sicurezza del macchinario diventa ancora più importante.

Se il laser, infatti, è di qualità scadente e non rispetta degli standard di sicurezza elevati, allora, di conseguenza, il vetrino non sarà mai abbastanza potente da scendere fino a 0 gradi e potrebbe provocare dei danni alla pelle.

Perciò, quello che posso consigliarti di fare, prima di iniziare QUALSIASI trattamento in QUALSIASI centro estetico, è di informarti PER BENE sulle caratteristiche del macchinario che viene usato.

Devi chiedere:

Dove è stato fabbricato
• Quali sono le sue garanzie e certificazioni di sicurezza
• Fino a che temperatura scende il vetrino di raffreddamento
• Fino a che potenza arriva il laser utilizzato dal macchinario

Queste sono le domande ESSENZIALI che ti devi porre prima di tutto – e alle quali devi pretendere una risposta chiara.

Se qualcuno dovesse rifiutarsi o non essere in grado di darti queste informazioni, allora ti consiglio di non fidarti.

Molte mie clienti mi fanno spesso proprio questa domanda.

La risposta è: Sì! Puoi tranquillamente iniziare il tuo trattamento anche in estate!

Devi sapere, infatti, che sono lontani i tempi in cui fare questi trattamenti in estate era rischioso e praticamente impossibile.

Oggi per fortuna le tecnologie si sono evolute moltissimo, tanto che molte donne scelgono di iniziare il loro percorso di epilazione definitiva proprio a cavallo di questo periodo dell’anno.

Questo perché ormai è qualcosa che si può fare in modo del tutto SICURO, SENZA effetti collaterali e CON GLI STESSI RISULTATI che se lo si facesse in inverno.

L’unica accortezza, magari, è quella di non esporsi al sole diretto il giorno successivo al trattamento, perché comunque la pelle riceve una minima sollecitazione, ma per il resto NON ci sono rischi di macchie, fotosensibilizzazione o interferenze con l’abbronzatura.

Potrai goderti la tua estate normalmente, ma in più SENZA il pensiero dei peli superflui.

Infatti, i nuovi laser disponibili sul mercato sono laser selettivi.

Ovvero vanno a colpire SOLO la melanina (ovvero il pigmento scuro) contenuta nel pelo, non quella della pelle.

Il che significa SIA che la pelle non viene praticamente toccata dal laser, SIA che funziona allo stesso modo sulla pelle chiara e su quella scura.

Nessun rischio, quindi, di avere macchie e scottature, o di danneggiare la tua abbronzatura in qualche modo.

Perciò, l’estate è un periodo tanto utile quanto l’inverno per iniziare il tuo trattamento, basta solo usare l’accortezza di una buona crema solare (che tra l’altro dovrebbe essere usata tutto l’anno per proteggere la pelle ed evitare l’insorgenza di righe e altri inestetismi).

Nel nostro centro, per esempio, abbiamo scelto di adottare anche una particolare crema solare fabbricata appositamente…

…per l’Australia.

Ora ti starai chiedendo: “Perché proprio per l’Australia?”

Devi sapere che in Australia hanno un problema.

Proprio sopra le loro teste c’è il buco dell’ozono più grande del mondo.

Gli australiani, di conseguenza, hanno ancora più necessità di proteggersi dai raggi del sole rispetto a tutte le altre popolazioni del mondo!

Perciò, per fornirti la migliore protezione della pelle possibile, ci facciamo arrivare questa crema solare così potente direttamente dall’altra parte del mondo e te la REGALIAMO all’interno del kit di benvenuto.

In breve, con noi di Lisce Per Sempre non dovrai MAI preoccuparti di avere problemi come macchie della pelle, bruciature o patologie anche più gravi.

Una delle domande che ricevo più di frequente è se il Laser si possa fare o meno sui tatuaggi.

La risposta, purtroppo, è no.

Questo perché il tatuaggio è come una “biglia” di colore incapsulato nella pelle e il laser rischierebbe di rovinarla.

In realtà, dato che il laser legge solo la melanina del pelo, non va a colpire il colore del tatuaggio, ma in ogni caso, dato che la pelle in quel punto non è del tutto integra, sarebbe troppo rischioso.

Stesso discorso vale se hai del trucco permanente, per esempio, sulle labbra e vorresti trattare la zona dei baffetti.

Anche in questo caso non si può.

L‘unica soluzione è girare intorno alla parte tatuata.

La cosa migliore, comunque, è valutare il tuo caso specifico.

Ti consiglio, perciò, di fissare un Epil Check gratuito nel centro più vicino a te, in modo da valutare personalmente la tua situazione e decidere come procedere.

Questa è una domanda che mi viene posta piuttosto di frequente.

Non tutte le donne, infatti, rispondono al classico tipo “mediterraneo”, con capelli e occhi scuri.

Alcune hanno colori più chiari e giustamente si chiedono se l’epilazione permanente faccia ANCHE al caso loro.

Dunque, posso dirti CON SICUREZZA che, sui peli biondi e castano chiaro, il laser funziona alla perfezione.

Infatti, abbiamo diverse donne, tra le nostre clienti, con queste caratteristiche fisiche e tutte loro hanno avuto risultati straordinari.

L’importante è che si parli di peli veri e propri, non di “vello”.

Il vello è un sottile peluria, che non va confusa con il normale pelo.

Questo, dato che, appunto, è solo una peluria, può essere RIDOTTO, ma non debellato del tutto.

Se invece non parliamo di vello, ma di peli a tutti gli effetti, non fa differenza che siano neri, biondi o castano chiaro: il laser funziona alla perfezione su tutti.

Lo stesso ragionamento vale se hai pochi peli.

Non tutte le italiane, infatti, devono per forza essere scure e pelose, come si potrebbe supporre.

Alcune hanno davvero pochi peli e, giustamente, si chiedono se valga la pena investire o meno in un trattamento di epilazione definitiva.

La risposta è semplice: anche se hai pochi peli, devi scegliere come vuoi trattarli.

Se continuare a fare la ceretta ogni tre settimane o passare la lametta anche più spesso…

…oppure se toglierti il pensiero una volta per tutte.

La scelta dipende solo da te e da cosa vuoi per te stessa.

Per quanto riguarda i peli bianchi, sussiste un discorso simile rispetto a quello che ho fatto sul vello.

Questo tipo di pelo può essere RIDOTTO, ma non debellato del tutto.

Soprattutto, quello che si può facilmente ottenere è una RIDUZIONE DEL DIAMETRO di questi peli, in modo che, anche se non possono essere eliminati del tutto, comunque vengono “ritrasformati” in qualcosa più simile a una peluria che a un pelo.

Il motivo per cui non possono essere debellati del tutto è che non contengono il pigmento della melanina, che è appunto quello che viene letto dal laser.

Cominciamo dalla prima.

Molto spesso le donne che entrano nel mio studio mi chiedono: “Che cosa significa epilazione ‘progressiva’? Significa che non vedrò sparire i miei peli tutti d’un colpo?”

Ebbene no.

Quando si parla di tecnologie come il laser o la luce pulsata, si parla anche di epilazione PROGRESSIVA.

In pratica, significa che dovrai fare UNA SERIE di sedute per avere risultati definitivi.

Non è possibile, infatti, eliminare TUTTI i peli in una volta sola.

Questo perché il pelo ha tre fasi di crescita: ANAGEN, CATAGEN e TELOGEN.

I peli possono essere colpiti efficacemente con questi strumenti SOLO nella fase ANAGEN, quando il fusto del pelo è ancora attaccato alla cellula matrice.

In questo modo, il pelo funge da “autostrada” per portare l’impulso luminoso fino alla cellula matrice e al bulbo pilifero, che vengono distrutti, impedendo la crescita del pelo successivo.

Tutto ovviamente in modo assolutamente SICURO.

Ma il punto è: i peli non crescono tutti CONTEMPORANEAMENTE.

Magari quando alcuni sono in fase ANAGEN – quindi pronti per essere distrutti .- altri sono in fase CATAGEN o TELOGEN, perciò “inattaccabili” dalle tecnologie per l’epilazione.

Questo significa che, durante la prima seduta, andremo a colpire circa il 40%-50% dei peli totali – ovvero tutti quelli in fase anagen.

Durante la seconda seduta colpiremo un altro 25%-30% dei peli restanti e così via, fino a debellarli tutti.

Ecco perché una singola seduta NON basta, ma serve un PERCORSO composto da più sedute.

Noi di Lisce Per Sempre, infatti, durante il primo check up gratuito, ti diciamo esattamente IN QUANTE SEDUTE riusciremo a liberarti dei tuoi peli superflui e QUALE RISULTATO possiamo garantirti.

In ogni caso, con il termine “progressivo” si intende questo: il fatto che dopo ogni seduta vedrai una determinata percentuale dei tuoi peli sparire, fino a che, dopo un numero prestabilito di sedute, non ce ne saranno più.

Passiamo ora alla seconda domanda: che cosa si intende con “permanente” e “definitiva”.

Molte donne, infatti, si chiedono: “E’ proprio vero che i peli non crescono MAI più?”

Capisco bene che questa sia una domanda che viene naturale.

Dopotutto, si tratta di un investimento non da poco: è normale avere dei dubbi e cercare di capire se si sta facendo DAVVERO la cosa giusta.

La risposta è: Sì!

Dopo un trattamento fatto BENE, i tuoi peli non cresceranno MAI più.

Certo, c’è la remota possibilità che dopo alcuni anni te ne ricrescano una decina sparsi in giro per il corpo, ma in quel caso ti basterà fare una veloce seduta di richiamo e sei di nuovo a posto per anni.

In ogni caso, nulla di minimamente paragonabile al fatto di soffrire con la ceretta ogni tre settimane!

La differenza la fa sempre la qualità del trattamento: un trattamento fatto BENE garantisce un risultato dal 90% in su.

Quel 10% di peli che eventualmente dovesse restare, può essere facilmente tolto con qualche seduta di richiamo annuale.

In ogni caso, la cosa che devi tenere a mente è che, con un trattamento fatto a regola d’arte, i peli NON TORNERANNO MAI PIU’ quelli di prima.

E, anche se, dopo qualche anno, dovesse rispuntarne qualcuno, comunque non torneresti MAI alla situazione iniziale.

Per esempio, io – che sono, diciamo, la prima “cliente di me stessa” perché ovviamente ho voluto sperimentare prima su di me sia il metodo, che il macchinario – beh, io ormai non ho più un singolo pelo da anni.

Al contrario, nel caso di trattamenti fatti male, oppure fatti con macchinari scadenti (parliamo di quei trattamenti che ti vengono venduti a singole sedute da 19 euro l’una, per intenderci) non mi sentirei di garantirti gli stessi risultati, purtroppo…

In ogni caso, noi di Lisce Per Sempre siamo così sicure che il nostro metodo sia assolutamente efficace nel 100% dei casi che decidiamo di trattare, che offriamo ANCHE una GARANZIA per proteggerti, ovvero la garanzia Epilata o Rimborsata.

Significa che, se non otterrai i risultati sperati, oppure se i peli dovessero ritornare nel tempo, tu non dovresti più sborsare un centesimo, ma tutte le sedute di “manutenzione” successiva sarebbero a carico nostro.

Questo nella REMOTA eventualità che i peli ricrescano.

E comunque – ripeto – non sarebbero mai più come prima del trattamento.

Molte donne mi chiedono se il trattamento di epilazione definitiva si possa fare proprio dappertutto o se ci sono alcune zone “tabù”, dove magari non si riesce ad intervenire efficacemente, oppure che non sono sicure da trattare.

Capisco perfettamente questi dubbi.

D’altra parte, nel corpo ci sono anche zone molto delicate e “intime”, dove è normale chiedersi se si possa eseguire un trattamento come il laser o la luce pulsata con la stessa efficacia e sicurezza delle altre parti del corpo.

Perciò, vediamo di fare un po’ di chiarezza.

L’epilazione definitiva può essere eseguita con successo su TUTTE le zone del corpo, anche su quelle più delicate, come il viso, e “nascoste”, come l’inguine.

TUTTE queste zone possono essere trattate con successo e in totale SICUREZZA.

Questo perché il laser agisce SOLO sulla melanina contenuta nel pelo e NON va assolutamente ad interagire con i tessuti, siano essi pelle o mucose.

Inoltre, i nostri laser sono dotati di un vetrino di raffreddamento che scende fino a 0 gradi e che va a raffreddare la pelle, in modo SIA da non farti sentire alcun dolore, SIA da non esporre la tua pelle al rischio di scottature.

Tra l’altro, i nostri macchinari sono dotati di manipoli di varie dimensioni, dalla più grande (per trattare velocemente una zona ampia come le gambe), alla più piccola (per trattare zone piccole come appunto il labbro superiore o l’inguine).

Non dimenticare, anche, che i nostri laser sono tutti fabbricati e certificati in Germania e sottoposti ai test e controlli più rigidi.

Grazie a questa combinazione di caratteristiche, anche un trattamento all’inguine, nella delicata zona perianale o sul viso possono essere eseguiti con successo, ed in modo assolutamente sicuro e praticamente indolore.

Tant’è che proprio l’inguine è una delle zone maggiormente richieste dalle clienti del mio centro!

Queste sono due delle domande più frequenti che mi pongono le nuove clienti che entrano nel mio studio.

Anche qui, non esiste una risposta unica.

Dipende da moltissimi fattori:

dall’età della donna (e quindi dalla fase ormonale in cui si trova), dal suo tipo di pelle e di pelo,
dalle caratteristiche del pelo stesso, dalla componente genetica (e quindi banalmente da quanti peli hanno i tuoi genitori),
dalla fase di crescita in cui si trovano i peli ad inizio del trattamento,
dal fatto di aver fatto o meno trattamenti simili in precedenza…

Insomma, ci sono così tanti parametri e variabili in gioco, che dare una risposta universale e unica per tutte le donne è davvero impossibile.

Proprio per questo motivo, noi di Lisce Per Sempre NON proponiamo mai un numero standard di sedute da rispettare, ma un vero e proprio PERCORSO PERSONALIZZATO e costruito su misura per ogni singola cliente.

In pratica, da noi, hai un numero potenzialmente ILLIMITATO di sedute, perché non ci interessa tanto il fatto di farti venire una o due volte in più, quanto il RISULTATO che andremo ad ottenere su di te, seduta dopo seduta.

Ecco, il nostro sforzo sta proprio nel fatto di CALCOLARE ESATTAMENTE la data e la cadenza di tutte le tue sedute, con il preciso obiettivo di MASSIMIZZARE e VELOCIZZARE i risultati del tuo trattamento (e questo è ancora più vero quando si parla del viso).

Infatti, quando iniziamo un percorso di epilazione permanente con una nuova cliente, facciamo sempre, prima di tutto, un check up gratuito iniziale, che ci serve proprio a prendere in esame tutti i parametri importanti e a fare una stima precisa del tempo e delle sedute necessarie ad ottenere un risultato ottimale.

In ogni caso, ti do un piccolo suggerimento per capire se un trattamento funziona o no.

A prescindere dal numero di sedute che ti viene detto all’inizio, puoi renderti conto se il trattamento è davvero efficace, oppure se è solo una perdita di tempo, già dalla prima seduta.

Dalla primissima seduta, infatti, devi già iniziare a vedere dei risultati abbastanza importanti.

Praticamente, devi vedere una riduzione dei peli di almeno il 40% – 50%.

Se non ottieni questo risultato, allora vuol dire che stanno usando su di te un metodo impreciso o un macchinario di scarsa qualità.

Poi, la seconda seduta aggiungerà ancora un 20%-30% di risultato, e così via, fino all’eliminazione totale dei peli superflui.

La cosa che devi tenere a mente, però, è che già la PRIMA seduta di un BUON programma di epilazione permanente DEVE cambiarti la vita.

Capisco benissimo che possano venire in mente certe domande.

Alla fine si tratta di un tipo di epilazione che avviene tramite tecnologie e macchinari avanzati e, quando si tratta di intervenire sul nostro corpo con strumenti del genere, è normale chiedersi se si tratti di applicazioni sicure o meno.

Io stessa mi sono posta da subito questo problema.

Anche perché, oltre che sulle mie clienti, il trattamento l’ho eseguito prima di tutto su me stessa, sui miei familiari, sulle mie amiche…

…per cui è ovvio che cercassi una tecnologia sicura al 100%!

Quindi, posso garantirti che, nei centri Lisce Per Sempre, abbiamo adottato SOLO macchinari sicuri e per nulla invasivi sul tuo corpo.

Infatti, sono tutti RIGOROSAMENTE fabbricati e certificati in Europa (nello specifico, in Germania, dove si sa che hanno un’attenzione e un controllo particolari sulle tecnologie e sugli strumenti – non per niente, molti macchinari medici sono proprio tedeschi).

Nel mio centro, infatti, utilizzo SOLO strumenti che hanno superato i più rigidi test e controlli – e che, per questo motivo, costano molto più della media che trovi sul mercato oggi.

Da noi non troverai prodotti fabbricati in chissà quale fabbrica cinese, senza controlli o standard adeguati, ma solo attrezzature SICURE che rispettano la tua pelle e che non ti espongono a NESSUN rischio.

Perciò, puoi stare tranquilla:

• NON incorrerai nel rischio di sviluppare tumori della pelle o altre gravi patologie del genere.
• NON dovrai preoccuparti di aggravare eventuali capillari esposti, oppure che te ne spuntino di nuovi.
• NON dovrai preoccuparti di infiammare le ghiandole o i linfonodi.
• NON dovrai preoccuparti neppure di sollecitare i nei.

Tra l’altro, a questo proposito, oltre ad evitare di puntare la luce pulsata o il laser direttamente su un eventuale neo, noterai che verrà coperto DA SUBITO anche con una matita o un pennarello bianco.

Questo perché il laser e la luce pulsata leggono SOLO la melanina, ovvero la sostanza scura che dà la colorazione bruna ai peli.

Il che significa che, se il neo sarà coperto da un colore bianco, anche se dovesse essere accidentalmente esposto a qualche impulso luminoso, risulterà praticamente “invisibile” al laser.

Molte mamme di ragazze adolescenti, o anche molte adolescenti stesse, mi fanno spesso questa domanda.

Questo perché, fino a poco tempo fa, l’epilazione permanente su ragazze in fase di sviluppo era ritenuta impossibile.

Non perché non si potesse fare, ma perché non poteva essere garantito nessun effetto davvero definitivo.

Infatti, dato che le adolescenti sono appunto in piena tempesta ormonale, hanno anche una ricrescita di peli estremamente impetuosa, almeno fino ai 20 anni.

Soprattutto quelle che magari soffrono di irsutismo, oppure di ipertricosi, oppure che semplicemente hanno più peli rispetto alle loro coetanee.

Per questa tipologia di ragazze, i peli sono davvero un incubo.

Il problema è che, fino a poco fa, non c’erano trattamenti in grado di aiutare DAVVERO queste ragazze.

Infatti, alla lunga, neppure il laser o la luce pulsata, purtroppo, riuscivano ad avere la meglio sugli ormoni.

Sì, sicuramente miglioravano per qualche tempo il problema, ma non lo risolvevano del tutto.

Dato che, però, io stessa sono stata in passato un’adolescente con problemi di peli in eccesso, non mi sono arresa a queste difficoltà.

DOVEVA esserci una soluzione!

Finché alla fine, dopo tante ricerche e test, ho trovato una particolare combinazione tra macchinario utilizzato e metodo, in grado di dare risultati CERTI, EVIDENTI e DURATURI anche alle adolescenti in pieno sviluppo ormonale.

Infatti, ho scoperto che è DAVVERO possibile intervenire su delle adolescenti…

…a patto che si rispettino i loro tempi!

Cosa intendo con questo?

Intendo dire che, quando all’inizio tentativo con loro un percorso di epilazione “standard”, con la classica cadenza bimestrale delle sedute, con i classici parametri adottati da tutti gli altri, in realtà, anche io ottenevo dei risultati che NON duravano nel tempo.

Ad un certo punto, però, mi sono detta: “Forse sto adottando l’approccio al problema sbagliato. Forse non dovrei trattare una sedicenne come tratto una trentenne. Alla fine, il loro corpo è diverso e non posso aspettarmi una risposta agli stimoli identica per due fasi così diverse della vita di una donna.”

Questa riflessione mi ha aperto un mondo.

Da lì, è assolutamente cambiato il mio intero punto di vista sulla questione.

Ed è cambiato ANCHE il modo di svolgere le sedute sulle adolescenti.

In breve:

Ho ripensato da zero tutto il programma, compresa la cadenza delle sedute e il loro numero complessivo.
Ho rivisto i parametri con cui utilizzavo il macchinario.
Ho cambiato il numero e la tipologia dei controlli periodici, sia DURANTE, che DOPO il trattamento.

E i risultati sono arrivati!

Tanto che adesso il trattamento con successo di ragazze adolescenti è proprio il fiore all’occhiello del nostro centro.

Infatti, molte donne adulte, adesso, vengono da noi proprio pensando: “Se sono così bravi a trattare le adolescenti, figuriamoci cosa possono fare per me, che ormai non ho più gli ormoni in tempesta!”

Ed in effetti, molte clienti ci scelgono proprio per questo motivo!

Alcune donne si chiedono se, pur avendo superato i 40 anni, il trattamento di epilazione definitiva sia efficace o meno anche per loro.

Dunque, per prima cosa, dobbiamo fare una differenza tra il corpo e il viso.

Il trattamento sul corpo, per una donna over 40, è ESTREMAMENTE efficace.

In questa fascia di età, i peli sul corpo tendono già a crescere naturalmente di meno, per cui, intervenendo con il laser, si possono facilmente debellare del tutto.

Qui è solo una questione di scelta personale, se tenersi o meno i peli superflui.

Per quanto riguarda il viso, invece, se una donna ha un problema di eccesso di peli in questa zona specifica, non è tanto una scelta, quanto un OBBLIGO toglierli prima dei 40 anni!

Infatti, se i peli dovessero diventare bianchi, sarebbe MOLTO più difficile – per non dire impossibile – eliminarli del tutto.

In questi casi, intervenire con il giusto anticipo è l’unica strada possibile.

Infatti, la condizione migliore per ottenere risultati evidenti non è tanto l’età della donna, quanto il colore dei suoi peli.

In poche parole, il pelo deve essere il più scuro possibile.

La cosa migliore, comunque, è sempre venire in studio per una visita in presenza, in modo che io possa valutare personalmente la tua situazione e capire quali possibilità di successo posso garantirti.

Dunque, tra le mie clienti ho diverse mamme che stanno valutando se fare iniziare o meno un trattamento di epilazione definitiva alla propria figlia.

E ovviamente si chiedono a che età sia giusto iniziare e se non siano troppo piccole per fare un trattamento del genere…

…o se questo non sia invece invasivo sul loro corpo.

E’ normale chiedersi queste cose, soprattutto quando ci sono di mezzo i figli.

Anche io, infatti, sono mamma.

E, da mamma, vorrei tranquillizzarti.

Questo trattamento NON È affatto invasivo. Può essere fatto con totale sicurezza fin dalla prima adolescenza, per cui non devi preoccuparti che a tua figlia possa far male.

Nei nostri centri usiamo solo i macchinari di ultima generazione e rigorosamente fabbricati in Europa, che hanno superato i più severi test di sicurezza.

Perciò, da questo punto di vista, puoi stare tranquilla.

Per quanto riguarda, invece, l’età a cui è possibile iniziare la risposta è: dipende.

Da cosa?

Da tanti fattori: per esempio dalla fase di sviluppo ormonale della ragazza, dal suo stato di salute, dalla presenza di eventuali PROBLEMI ormonali, dalle caratteristiche della sua pelle e dei suoi peli, e così via.

Noi normalmente consigliamo come età minima i 16 anni, perché a quell’età gli ormoni si sono già abbastanza stabilizzati e ci sono meno probabilità (praticamente zero) che i peli ricrescano negli anni successivi.

Ma in ogni caso noi abbiamo avuto pazienti anche di 12 o 13 anni.

Si trattava di casi particolari che richiedevano un intervento di epilazione importante, nei quali abbiamo sempre collaborato a stretto contatto con le madri e con un team di medici ed endocrinologi.

Posso dire che la particolarità del nostro metodo è che è TOTALMENTE PERSONALIZZATO e fatto su misura per la ragazza.

Infatti, noi, prima di tutto, eseguiamo un test computerizzato delle caratteristiche del pelo, della pelle e della situazione genetica e ormonale di partenza.

SOLO DOPO valutiamo come procedere.

Ed ogni trattamento viene costruito ESCLUSIVAMENTE per la singola cliente, in modo totalmente sartoriale.

Il metodo Lisce Per Sempre, infatti, è la prova del fatto che è possibile avere successo ANCHE con adolescenti in pieno sviluppo ormonale, proprio perché teniamo in considerazione in ogni momento la complessità del loro sistema endocrino e del loro corpo in generale.

Anzi, siamo talmente bravi ad intervenire in questi casi “estremi” che questo è diventato proprio il fiore all’occhiello del nostro centro.

Perciò, per valutare se una ragazza abbia “l’età giusta”, la cosa migliore è portarla direttamente nel centro più vicino a te per una valutazione iniziale gratuita e senza impegno.

Le nostre consulenti hanno a disposizione uno strumento chiamato Epil Tester, uno speciale macchinario che permette, appunto, di eseguire quella diagnosi computerizzata della pelle e del pelo di cui ti ho parlato poco fa.

Grazie ai risultati di questa diagnosi saranno in grado di darti la valutazione migliore per il tuo caso specifico.

Dato che molte donne si fanno questa domanda, vorrei provare a rispondere.

No, NON c’è il minimo rischio che su di te non funzioni.

Questo perché, se scegliamo di averti come paziente (proteggendoti anche con una garanzia a vita, scritta nero su bianco) è perché siamo sicure al 100% che con te possiamo ottenere dei risultati.

Fidati: se ci dovesse essere qualche ostacolo al tuo trattamento, te lo diremmo prima ancora di iniziare.

Per cui, se hai il “via libera” da parte nostra, è perché ci siamo accertate che anche tu sarai uno dei nostri numerosi casi di successo.

Come faccio ad esserne sicura?

Ne sono sicura perché, prima di dare l’avvio al trattamento effettivo, eseguiamo sempre una diagnosi iniziale.

Questa diagnosi viene fatta attraverso l’Epil Tester, un macchinario che permette di eseguire una verifica computerizzata della pelle e del pelo.

I risultati di questo test, oltre a delle precise procedure di anamnesi, ci fanno capire chi abbiamo di fronte, qual è la tua situazione di partenza e cosa possiamo fare per aiutarti.

Come si svolge questa diagnosi nel concreto?

Allora:

• Tu ti prendi un’ora libera per venire nel nostro studio

• Ti facciamo rispondere ad una lista di domande (per esempio, quanti anni hai, come hai trattato i peli fino a questo momento, che tipo di pelle e di peli hanno i tuoi genitori, se hai mai avuto squilibri ormonali ecc…)

• Poi procediamo con il controllo computerizzato della pelle e dei peli tramite l’Epil Tester

• Alla fine discuteremo insieme dei risultati del test, in base ai quali faremo una stima del tempo e delle sedute necessarie a garantirti un’epilazione completa

• Tu poi potrai decidere liberamente e senza alcun impegno se iniziare il tuo trattamento

In ogni caso ricorda questo: se hai il “via libera” al trattamento da parte nostra, significa che abbiamo valutato attentamente che anche tu puoi ottenere ottimi risultati.

E in ogni caso sei sempre protetta dalla garanzia a vita, che ti permette di riavere indietro tutti i soldi qualcosa dovessimo sbagliare la nostra valutazione iniziale.

Allora, cominciamo con il fare chiarezza su tutti questi dubbi che ho appena elencato.

Infatti, ci sono molte donne che hanno problemi medici di varia natura e gravità, che ovviamente si chiedono se questi possano o meno influire sul trattamento di epilazione definitiva.

La prima cosa da capire, intanto, è che ogni caso è diverso e andrebbe valutato singolarmente.

E che, soprattutto, nel caso di problemi medici di questo genere, la prima cosa da fare, prima di valutare un trattamento di epilazione permanente, è consultare un medico specializzato.

Detto questo, facciamo le opportune differenze tra le varie casistiche.

Nel caso di episodi di follicolite, infatti, normalmente non si tratta di un problema medico grave, che non va a limitare l’efficacia della luce pulsata o del laser.

Anzi, questi trattamenti vanno perfino a MIGLIORARE la follicolite stessa, che è generata SOLO da un’elevata carica batterica nel follicolo pilifero.

Praticamente, all’interno del bulbo pilifero, c’è un germe che infetta il bulbo e genera quei fastidiosi puntini rossi che noi tutte conosciamo bene.

Il follicolo pilifero e il bulbo stesso, attraverso il laser e le luce pulsata, vengono praticamente chiusi, in qualche modo “atrofizzati”, dato che non devono più ospitare il pelo.

Venendo meno questa sua funzione primaria, il follicolo si chiude, la carica batterica nel bulbo si esaurisce e la follicolite (che altro non è se non una semplice infiammazione) appunto scompare.

Anche nel caso di pressione alta o bassa, siamo di fronte ad un problema medico che non è legato in nessun modo all’epilazione definitiva.

Anzi, ci sono donne che prendono la classica pillola per abbassare la pressione, che hanno tratto GRANDI BENEFICI dall’epilazione.

Questo perché la pillola aveva generato in molte di loro una controindicazione inaspettata: ovvero un aumento di peli sul viso.

Considera che molte di queste donne neppure li avevamo mai avuti prima i peli sul viso!

E da un giorno all’altro si sono ritrovate il volto pieno di peluria, proprio a causa della pillola della pressione!

Proprio per questo motivo, molte si sono rivolte a noi per iniziare il loro percorso di epilazione del viso, dal quale hanno ottenuto OTTIMI RISULTATI.

Più delicato, invece, è il discorso quando si parla di problemi di natura ormonale, per esempio la sindrome dell’ovaio policistico o i valori della tiroide molto irregolari.

Queste patologie, infatti, hanno origine (o comunque sono legate) appunto ad una produzione irregolare di ormoni.

Questi ormoni, chiamati estrogeni e testosterone, sono gli stessi che governano ANCHE la crescita dei peli, oltre a molte altre manifestazioni fisiche.

Per cui, se questi valori sono sballati, oltre a causare problemi come, appunto, una tiroide irregolare o l’ovaio policistico, è ovvio che anche i peli cresceranno in modo irregolare.

In questi casi il trattamento di epilazione permanente AVRÀ COMUNQUE MOLTA EFFICACIA, ma dovrà seguire una prassi diversa, soprattutto nel periodo POST trattamento.

Infatti, in questi casi, c’è la possibilità che alcuni peli, circa un 10%, ricompaiano negli anni successivi alla fine del percorso di epilazione.

(Se anche così fosse, sarebbero molto più sottili e deboli di quelli di prima del trattamento, ma è comunque un’eventualità da tenere presente.)

Con questo tipo di pazienti che hanno problemi di natura ormonale, noi di Lisce Per Sempre abbiamo previsto un FOLLOW UP POST trattamento, per andare a monitorare e a togliere anche quel 10% che magari dovesse ricrescere.

Quindi, in ogni caso, il risultato finale è SEMPRE GARANTITO.

Tra l’altro, c’è da dire che NON TUTTE le donne che hanno una tiroide irregolare o che soffrono di sindrome dell’ovaio policistico hanno più peli delle altre.

Magari questo effetto collaterale non si manifesta nel loro caso…

Per cui, in realtà, ogni caso va valutato singolarmente.

Proprio per questo motivo ti invito a compilare il form in basso.

Prenotando la tua visita iniziale di controllo, ovviamente gratuita e senza impegno, potrò farmi un’idea precisa di te e della tua situazione di partenza e consigliarti onestamente come procedere.

Ecco, questa è sicuramente la domanda PRINCIPALE che le donne mi fanno.

Infatti, non è così scontato capire la differenza tra queste due tecnologia, che APPARENTEMENTE sembrano simili, ma in realtà funzionano in modo molto diverso tra loro.

Entrambe hanno lo stesso effetto finale, quello di togliere definitivamente i peli, ma lo fanno in modi diversi.

Cerco di spiegarti in modo semplice come funzionano.

Dunque, la differenza sta sostanzialmente nel tipo di tecnologia utilizzata.

La luce pulsata, infatti, che si è diffusa prima rispetto al laser, è letteralmente un fascio di luce che viene “pulsato”, ovvero proiettato, su una porzione di pelle, proprio come una lampadina.

Infatti, se smonti un manipolo di un macchinario che funziona a luce pulsata, al suo interno troverai una vera e propria lampadina.

Ovviamente non si tratta di una lampadina come quella di casa, ma di una lampadina “speciale”.

Questa lampadina emette degli impulsi luminosi, colpendo in modo uniforme tutto ciò che sta sotto di lei.

Gli impulsi, a loro volta, reagiscono solo alla melanina contenuta nel pelo (cioè la sostanza che dà il colore scuro ai peli), bruciando il pelo stesso.

Il laser, a livello di principio, funziona in modo simile: la macchina emette un fascio di luce che, leggendo la melanina del pelo, lo brucia.

A livello pratico, invece il laser è molto diverso dalla luce pulsata.

Se lo smonti, al suo interno non trovi una lampadina, ma delle componenti elettroniche chiamate DIODI, che sono quelle che generano il fascio di luce.

Il fascio di luce generato dal laser non è come quello della luce pulsata: quest’ultimo colpisce tutto ciò che si trova sotto la luce, invece il laser agisce in modo SELETTIVO, leggendo solo ed esclusivamente la melanina del pelo.

Vedi, la differenza è che la luce pulsata, pur essendo molto potente sul pelo, legge TUTTA LA MELANINA che si trova sotto di sé, anche quella contenuta in una pelle abbronzata.

E’ per questo che la luce pulsata è sconsigliata in estate, proprio perché potrebbe intaccare la melanina contenuta nella pelle abbronzata, lasciando possibili macchie.

Il laser invece, come ti dico, è SELETTIVO.

Legge SOLO la melanina del pelo e NON quella della pelle.

Per questo motivo, può essere fatto tranquillamente anche in estate, proprio perché non andrà ad intaccare minimamente l’abbronzatura.

Come fa a distinguere la melanina della pelle da quella dei peli?

Proprio grazie al tipo di luce che emette, che non è tanto una “luce” , quanto un vero e proprio… raggio laser appunto!

Fatte queste opportune spiegazioni, non voglio lasciar intendere che il laser sia necessariamente meglio della luce pulsata.

Si tratta, infatti, di due strumenti estremamente validi, solo che sono molto diversi tra loro e vanno usati secondo le loro caratteristiche specifiche e secondo il tuo tipo di pelo.

Qui ho solo spiegato i principi generali che stanno dietro al funzionamento di laser e luce pulsata, in modo che tu possa capire le differenze tra questi due strumenti e sceglierli CONSAPEVOLMENTE.

Volutamente, non sono scesa nei tecnicismi.

Se però hai altri dubbi, domande o richieste particolari puoi tranquillamente contattarci direttamente, in modo da valutare quale tecnologia si adatti meglio al tuo caso specifico.

Questa è un’altra domanda “tecnica” che le donne mi fanno spesso.

E’ un aspetto importantissimo da chiarire, in modo che tu possa scegliere CONSAPEVOLMENTE quale tecnologia di epilazione si adatta meglio alle tue esigenze.

Ultimamente si sente spesso parlare di laser ad alessandrite.

Questo tipo di laser viene ERRONEAMENTE presentato come una “evoluzione” rispetto al tradizionale laser a diodo, come se in qualche modo fosse più sicuro e potente.

Questa opinione diffusa è FALSA.

Infatti, il laser ad alessandrite non è assolutamente una moda recente. Anzi, è addirittura il PRIMO tipo di laser inventato, che veniva utilizzato nei decenni passati.

Praticamente si tratta di una tecnologia, seppur ottima, MA MOLTO DATATA, che ora sta venendo rispolverata per ragioni di marketing e per creare un po’ di movimento sul mercato delle tecnologie per l’estetica

Al pari del laser a fibra ottica, che invece NON è affatto significativo in termini di risultati e potenza, ma sta venendo proposto come “l’ultimo grido” in fatto di laser.

Di nuovo, ci sono ragioni economiche e di marketing dietro, che non staremo ad approfondire adesso.

Ma torniamo al nostro laser ad alessandrite.

Cominciamo con il chiarire prima cosa sia esattamente l’alessandrite.

L’alessandrite è semplicemente un minerale.

Ed è usata come “mezzo” per veicolare l’impulso luminoso del laser.

Il laser a diodo, al posto dell’alessandrite, utilizza appunto dei DIODI, ovvero delle componenti elettroniche che sortiscono esattamente lo stesso effetto, cioè quello di condurre l’impulso del laser.

Nel laser ad alessandrite, l’impulso viene filtrato appunto all’alessandrite e si presenta come il classico “raggio laser” di colore rosso, tipico dei film.

Questo tipo di laser, che rimane prerogativa esclusiva dei medici, è molto efficace, ma anche MOLTO LENTO!

Infatti, il raggio colpisce i peli addirittura UNO ALLA VOLTA!

Pensa quanto può diventare lunga una seduta sulle gambe, per esempio, se devi colpire i peli ad uno ad uno!

Ci metteresti ore!

Infatti, da quando è stato inventato il laser a diodo, è stato sempre preferibile e conveniente optare per quest’ultimo, sia per le estetiste che per le clienti, proprio perché è un trattamento efficace, ma immensamente più veloce.

Il laser a diodo, infatti, NON colpisce i peli una alla volta, ma colpisce un’INTERA ZONA di peli, più o meno grande a seconda del manipolo utilizzato, tutta con un SINGOLO IMPULSO.

Questo significa ovviamente che le sedute sono estremamente più veloci.

Proprio per questo motivo, negli anni le ricerche in campo estetico hanno messo da parte il laser ad alessandrite per concentrarsi soprattutto su quello a diodo, che è diventato il più “evoluto” dal punto di vista tecnico.

Per cui, io personalmente, non vedo vantaggi nel preferire l’alessandrite rispetto al diodo, poi ovviamente ciascuna è libera di fare le proprie scelte quando si parla del proprio corpo.

Dunque, qui entriamo in un terreno piuttosto delicato.

Normalmente, infatti, chi lavora in campo estetico preferisce non entrare in determinati dibattiti medici, perché si tratta di una categoria a parte.

Però, ci sono alcune verità che vanno dette chiaramente, in modo che tu possa fare davvero una scelta consapevole, quando decidi a chi rivolgerti e a chi dare i tuoi soldi.

La verità è che NON SEMPRE, come spesso si tende a dare per scontato, gli strumenti per uso medico sono migliori rispetto a quelli per uso estetico.

Ovviamente qui sto parlando solo di epilazione permanente, che è il settore in cui sono specializzata ormai da oltre vent’anni, per cui so di cosa parlo.

Infatti, spesso ti viene fatto credere che un laser medico sia estremamente più potente rispetto ad un laser estetico.

Ma non è detto che sia così!

La verità è che dipende SOLO dalla qualità e dalla potenza del laser. E’ questo che fa la differenza, non la “categoria” per cui è stato progettato qual macchinario!

Ti faccio un esempio.

Un laser estetico low-cost, fabbricato magari in Cina, che ha una bassa potenza e che non rispetta gli standard di sicurezza minimi, sarà ovviamente DI GRAN LUNGA INFERIORE ad un laser medico.

MA un laser ESTETICO, potente e sicuro, fabbricato in Europa, dotato di tutte le certificazioni necessarie, e che ha superato i più rigorosi test di laboratorio, non avrà NULLA DA INVIDIARE ad un laser medico!

Questo perché, di suo, è già un macchinario estremamente potente!

Il fatto è che si tratta più che altro di una questione di marketing e di “legge”.

Per legge infatti, i laser medici, devono essere almeno un pochino più potenti di quelli estetici, proprio per distinguere la categoria dei medici da quella delle estetiste.

Infatti, la “legge” prevede che le estetiste non possano superare una determinata soglia di potenza, mentre i medici, che sono abilitati ad usare macchinari specializzati, sì.

Per cui, in effetti, esiste una lieve differenza tra un laser estetico e uno medico.

Ma è una differenza talmente minima che non cambia assolutamente il risultato del tuo trattamento di epilazione permanente e che serve solo per stare all’interno di determinati parametri legali!

Ti faccio un esempio concreto.

Il mio laser, che ho proprio qui nel mio centro e che è quello che utilizzo quotidianamente, opera ad una potenza di 40 Hz, mentre un laser medico opera normalmente a 42 Hz.

Sì, TECNICAMENTE il laser medico è un minimo più potente, ma questa differenza di 2 Hz è talmente esigua, che non va minimamente a incidere sui risultati del tuo trattamento!

Inoltre, guarda caso, il mio laser è prodotto dalla Mediostar, LA STESSA casa produttrice di diversi laser medici!

Per cui, vedi, in molti casi si tratta solo di un discorso di leggere e di marketing.

Ma attenzione! Qui ti sto parlando di laser estetici di OTTIMA FATTURA.

Diverso è il caso di laser low-cost.

Quelli sono NETTAMENTE inferiori a tutti i laser medici e a tutti quei laser estetici di buona qualità.

Un laser low-cost, infatti, che poi è spesso usato in tutti quei centri che ti propongono sedute a 19 euro, opera potenza minima consentita ed è fabbricato con materiali scadenti, che di conseguenza porteranno risultati mediocri.

Per cui, la cosa che ti consiglio di fare, è di informarti SEMPRE sulle caratteristiche e sulla potenza del laser stesso, senza prestare troppa attenzione al fatto che sia un laser “medico” o “estetico”, perché come ti ho spiegato, questo cambia poco in termini di risultati.

La differenza sta SOLO nella POTENZA e nella QUALITÀ del macchinario.

Con l’esplosione dei centri low-cost, il mercato dell’epilazione permanente si è saturato di offerte di sedute a 19 euro.

Si tratta di centri, soprattutto franchising, che ti promettono risultati straordinari e veloci con pochissimo investimento economico.

Infatti, praticamente tutte le donne possono permettersi anche una singola seduta ogni tanto a 19 euro.

In questo ovviamente non c’è niente di male: ciascuno sceglie in base alle proprie aspettative di risultato e in base alle proprie tasche.

Tuttavia, bisogna essere almeno consapevoli della scelta che si fa e di ciò a cui si va incontro, optando per un centro piuttosto che per un altro.

La differenza tra questi trattamenti low-cost ed altri invece più costosi sta, sostanzialmente nel macchinario utilizzato.

Laddove le sedute costano poco, anche in presenza di un grande franchising, quello che ci si deve aspettare, purtroppo, è che anche i macchinari utilizzati siano poco costosi.

E se i macchinari sono poco costosi è perché probabilmente sono stati fabbricati in Cina o comunque in paesi non europei, dove gli standard di sicurezza e qualità sono ovviamente inferiori.

E, ovviamente, laddove i macchinari utilizzati non sono di buona qualità anche il risultato del trattamento poi lascerà a desiderare.

Per non parlare degli standard di sicurezza.

E’ per questo che alcuni centri ti offrono sedute a 19 euro, perché purtroppo, per farlo, vanno a risparmiare sul costo dei macchinari utilizzati.

Al contrario, un trattamento di epilazione permanente davvero efficace e che protegge la tua salute, DEVE PER FORZA utilizzare macchinari potenti e fabbricati in un paese dove ci siano dei controlli rigidi.

Per questo motivo, è ovvio che il costo del macchinario – e di conseguenza delle sedute – sia più elevato.

Questo perché, come in tutte le cose, la qualità si paga.

Ti faccio un esempio concreto, in modo che ti possa capire cosa intendo con “qualità”.
Il laser “normali” più diffusi in giro – praticamente quelli low-cost – hanno una potenza che varia tra i 600 e gli 800 watt.

I laser 800 e 808 sono infatti i più diffusi nella maggior parte dei centri estetici.

Il laser che usiamo noi di Lisce Per Sempre, invece, ha una potenza di 2500 watt!

Praticamente 3 volte superiore rispetto agli altri laser che sono in circolazione in questo momento.

Capisci ora cosa intendo quando parlo di qualità?

E’ come paragonare una Punto ad una Maserati.

Certo, entrambe sono macchine, ma una è un’utilitaria, l’altra è una macchina di lusso di gran lunga più potente.

Quindi, la scelta che devi fare è questa: vuoi una Punto oppure una Maserati?

Vuoi dei risultati garantiti, oppure vuoi pagare meno ADESSO per capire POI di aver buttato i tuoi soldi?

Vuoi elevati standard di sicurezza, oppure vuoi rischiare di mettere a repentaglio la tua salute affidandoti a macchinari fabbricati in Cina?

La scelta sta tutta qui.

Una volta che avrai risposto a questa domanda, ogni scelta che farai andrà bene.

Ma almeno sarai in grado di farla in modo consapevole! E senza farti “convincere” solo dal prezzo.

Io ti consiglio di vedere il tuo trattamento di epilazione permanente non tanto come una spesa, quanto come un vero e proprio investimento, perché una volta fatto non dovrai mai più trattare i peli superflui per tutta la tua vita.

Prova, invece, a fare il calcolo di quanto hai speso in cerette da quando ha iniziato a depilarti ad oggi…

Se fai il calcolo totale, ti renderai conto che nel tempo hai speso molto di più PERFINO del trattamento di epilazione laser più costoso in circolazione, solo che non te ne sei mai accorta perché hai pagato un pochino alla volta e non tutto insieme.

…e tutto questo solo per tornare a farti la ceretta ogni 3 settimane!

Questi sì che sono stati soldi buttati, lasciamelo dire…

Spero di averti dato gli elementi per scegliere in totale autonomia e consapevolezza.

Alcune donne mi contattano perché, stanche di fare la ceretta ogni 3 settimane, hanno deciso di iniziare il proprio trattamento di epilazione permanente.

Magari perché hanno avuto da poco un bambino e questo ovviamente toglie loro del tempo per la cura personale…

Oppure perché stanno per averne uno e vogliono affrontare i mesi della gravidanza e poi il parto senza doversi preoccupare di depilarsi ogni mese (che è anche una cosa piuttosto scomoda con il pancione)…

Ovviamente, prima di iniziare un trattamento del genere, è normale chiedersi se questo farà male o meno al bambino.

Andiamo ad approfondire insieme la questione.

Allora, per prima cosa vale la pena ricordare che i trattamenti di epilazione permanente NON sono assolutamente invasivi, né tantomeno dannosi per il bambino.

Questo perché vanno ad agire SOLO sul pelo, e NON sulla pelle o sulle mucose.

Questo è ancora più vero nel caso del laser.

Il laser, infatti, si basa su una tecnologia AD IMPULSO SELETTIVO.

Questo significa che va a leggere e a colpire SOLO la melanina contenuta nel pelo, ovvero quella sostanza bruna che ne determina il colore scuro.

Perciò, tecnicamente, proprio perché queste tecnologie riescono ad intervenire in modo selettivo sul pelo, non sono delle condizioni “deterrenti” rispetto al trattamento.

Tuttavia, noi, sia per etica professionale che per precauzione, NON TRATTIAMO donne in gravidanza o in allattamento e sconsigliamo loro di iniziare un percorso del genere proprio in questa fase delicata della loro vita.

Non tanto per il trattamento stesso che, come ti ho spiegato, non è dannoso per la madre o per il bimbo, ma perché la gravidanza e l’allattamento sono fasi delicate, in cui non si sa mai cosa può succedere, purtroppo.

La cosa migliore, in questi casi è aspettare e RIMANDARE il trattamento.

L’efficacia del laser e della luce pulsata si basa sulla presenza, all’interno del pelo, di un particolare pigmento scuro, chiamato MELANINA.

Il laser, come anche la luce pulsata, leggono la melanina contenuta nel pelo e lo bruciano.

Il pelo a sua volta può essere colpito solo quando si trova nella sua fase di vita INIZIALE, ovvero quando è ancora attaccato al bulbo pilifero.

Esistono, infatti, 3 fasi di crescita del pelo: ANAGEN, CATAGEN e TELOGEN.

Queste 3 fasi compiono un ciclo completo in 28 giorni.

Nella fase ANAGEN, il pelo nasce e inizia la sua crescita restando attaccato al bulbo.

Nella fase CATAGEN, il pelo si sviluppa e “spunta fuori” dallo strato esterno dell’epidermide.

Nella fase TELOGEN, il vecchio pelo conclude il suo ciclo di vita, mentre un nuovo pelo nasce nel bulbo sottostante.

Tutto questo è molto importante, perché i peli possono essere colpiti efficacemente solo nella FASE ANAGEN, ovvero quella iniziale in cui sono attaccati al bulbo.

In questo modo, il pelo stesso sarà una sorta di “autostrada”, che condurrà l’impulso elettrico del laser giù fino al bulbo pilifero.

Questo impulso brucerà non solo il pelo esistente, ma anche il bulbo stesso, impedendogli di generare altri peli.

Ecco perché l’epilazione è considerata definitiva!

Perché, una volta bruciato il bulbo, i peli non crescono mai più.

Ma, dato che questo meccanismo funziona solo con i peli in fase ANAGEN, non è possibile colpirli tutti in una singola seduta, proprio perché non nascono tutti contemporaneamente.

Per questo motivo, si parla di epilazione PROGRESSIVA, infatti ogni seduta andrà a colpire solo i peli in fase anagen presenti in quel giorno specifico.

La difficoltà, come tu stessa puoi immaginare, è avere il giusto tempismo per cogliere quanti più peli possibile in fase anagen in una stessa seduta.

Questa premessa è fondamentale, perché ti serve per capire COME e PERCHÉ queste tecnologie funzionano.

…e soprattutto perché tra una seduta e l’altra, purtroppo, sei obbligata a passarti la lametta.

Segui il mio ragionamento.

Se tu ti strappi i peli con la ceretta, all’interno del follicolo non rimane nemmeno un pezzettino di pelo che possa contenere la MELANINA.

E senza melanina da leggere, ovviamente il laser e la luce pulsata NON POSSONO funzionare!

Per questo motivo bisogna usare la lametta, perché altrimenti la seduta non avrà efficacia, dato che il macchinario non avrà nulla da leggere!

Ovvio che ci sono alcune estetiste che magari ti fanno anche la ceretta tra una seduta di epilazione e l’altra, ma c’è una cosa che queste estetiste “furbe” non ti dicono…

…e cioè che, se fai la ceretta prima di una seduta, la seduta funzionerà di meno, o addirittura non funzionerà affatto! E saranno solo soldi e tempo sprecati.

Perché, per poter funzionare bene, il macchinario deve poter leggere almeno un pezzettino di pelo e sicuramente l’impulso deve poter arrivare al bulbo sottostante.

Se li strappi tutti cosa gli resta da “leggere”?

Ovviamente niente!

Se non FORSE quella minima ricrescita della ceretta, ma nulla di paragonabile all’efficacia di usare la lametta.

Se togli il bulbo, cosa resta al laser e alla luce pulsata da poter bruciare?

Niente!

E se non bruci il bulbo, i peli ricresceranno comunque alla fine!

In pratica, fare la ceretta tra una seduta e l’altra non fa altro che limitare il funzionamento del laser e allungare i tempi per vedere dei risultati degni di questo nome.

Ecco, questo è forse L’UNICO CASO in cui usare la lametta ci può aiutare.

Perché la lametta rafforza il pelo, questo si sa, lo rende più folto, scuro e più “carico” di MELANINA.

Perciò, anche una SINGOLA SEDUTA di laser e luce pulsata può essere DAVVERO RISOLUTIVA se prima abbiamo usato la lametta invece della ceretta.

Ricorda: le estetiste che ti fanno la ceretta tra una seduta e l’altra, lo fanno solo perché non sono davvero in grado di toglierti i peli con il laser.

Ti assicuro che, se fossero in grado di farlo, il pensiero di farti la ceretta non le sfiorerebbe nemmeno.

In realtà, bisogna tenere duro solo i primissimi giorni del trattamento, perché, con una buona seduta iniziale, normalmente si può riuscire a togliere fino al 50% dei peli.

Per cui ti posso garantire che smetterai di preoccuparti della lametta già dopo la prima seduta, perché almeno la metà dei tuoi peli spariranno nel nulla.

Ora, però, parliamo del viso, che è una zona molto delicata – forse la più delicata di tutto il corpo, o sicuramente la più esposta.

Purtroppo, anche sul viso vale lo stesso ragionamento.

Anche lì dovrai passarti la lametta.

Ma aspetta un attimo!

So che ora ti stai chiedendo: “E se i peli si rafforzano tra una seduta e l’altra?” e “Come posso andare in giro tranquilla dopo essermi passata la lametta sul viso con il rischio che magari ricrescano più forti e che tutti li possano vedere?”

Tranquilla!

Infatti, noi di Lisce Per Sempre abbiamo trovato il modo di risolvere anche questo problema.

Mentre gli altri centri ti fanno fare una seduta ogni 4, 6 e perfino 8 settimane, costringendoti, nell’attesa, ad andare in giro con tutti i tuoi peli in bella vista…

…noi invece abbiamo sviluppato un metodo FULL-IMMERSION, basato su SEDUTE RAVVICINATE E INTENSIVE.

Questo metodo, chiamato “Face Immersive Therapy”, prevede SEDUTE ILLIMITATE e RAVVICINATE tra loro.

In questo modo, già dalla prima seduta, potrai vedere fino al 40% dei tuoi peli SPARIRE nel nulla e addirittura fino al 60% dopo sole TRE SETTIMANE.

Praticamente, gli stessi risultati che gli altri centri ti fanno ottenere in circa 4 mesi di trattamento, noi te li garantiamo in sole 3 settimane.

Il tempo di attesa tra una seduta e l’altra è 3 volte più corto rispetto a tutti gli altri metodi diffusi in questo momento sul mercato italiano.

Questo significa che non dovrai neppure preoccuparti del fatto che dovrai usare la lametta sul viso tra una seduta all’altra.

Infatti, avrai risultati così veloci, che non te ne accorgerai neppure e i peli non faranno ASSOLUTAMENTE in tempo a rafforzarsi.

Inoltre, ci occuperemo noi personalmente di toglierti i peli con la lametta tra una seduta e l’altra.

Ti faremo venire in studio proprio per questo motivo: in questo modo, tu non dovrai preoccuparti neppure di questo aspetto.

Siamo così certe di farti ottenere il risultato promesso, che ti offriamo una GARANZIA A VITA: Epilata o Rimborsata.

Proprio così!

Se non dovessi trovarti bene con noi o se il trattamento non dovesse funzionare, ti rimborseremo tutti i soldi che avrai speso!

Ti forniremo anche un documento scritto di questo nostro impegno. Un vero e proprio contratto nero su bianco con valore legale.

Facciamo questo per dimostrarti che siamo assolutamente trasparenti e sicure di farti ottenere risultati che durano per tutta la vita.
garanzia a vita depilata o rimborsata

Prenota il tuo EPIL CHECK GRATUITO direttamente dal CALENDARIO che vedi qui sotto.

Si svolgerà nel mio studio di Centallo (CN), a 20 minuti da Cuneo Centro.